giovedì 6 luglio 2017

Nuova aereodinamica desmosedici GP2017/ 3.0 vista dal manz...






E buon giorno a tutti i lettori del manz.

La foto sopra è relativa alla nuova idea dei ragazzi del borgo dopo il wing exit, per regolamento chiamato in codice "tagliamo le ali alla ducati".




Il primo tentativo testato durante i test di Losail, ha dato delle risposte "ambigue", funziona sotto il profilo del carico aerodinamico perduto ma, involontariamente ha tratto anche un problema non previsto.
La forma dei lati che chiudono i tunnel creati per avere un passaggio d'aria, ha creato un fenomeno strano come un effetto vela, che in pratica quando la moto è in piega spinge verso il basso la moto, ed è di difficile controllo oltre a cambiare la volontà del pilota  in fase di sollevare la moto  dalla piega.
Di questo tipo di problema ne hanno sofferto tutte quelle moto che hanno sperimentato delle soluzioni analoghe a quella ducati anche se con dei disegni differenti, come la Hrc  che sperimentò  un sistema con delle ali attaccate alla carena ma coperte da un protettore laterale che rende il tutto regolamentare .




Marquez al primo giro  con questa soluzione andò a terra,  spiegando che la moto  viene tirata giù in piega  e innecessariamente.

Anche la Yamaha ha sperimentato  un disegno basato sempre sull'idea di ali  laterali ricoperte per essere a regolamento, ed anche loro  hanno avito lo stesso identico problema delle  concorrenti,

le soluzioni fin ora adottate per ovviare a questo problema  sono state  fare dei fori  sulla parte che chiude le alette interne, cosi da rendere meno efficace la spinta laterale creata da queste alette verticali..




Anche l'aprilia sembrerebbe abbia adottato un sistema simile, bucherellando anche loro  le paratie laterali.



Il fatto che tutte o quasi  abbiano adottato dei fori indica che nessuno è immune a questo problema.

La seconda soluzione della ducati testata in un test privato a jerez  appariva come le forme fossero state disegnate per cercare di affievolire il problema dell effetto vela.

Da quello che le foto hanno permesso di poter vedere, sembrerebbe che i lati  del tunnel siano stati ridisegnati.


ripeto sembra.

Ma neanche questa soluzione sembra aver soddisfatto le aspettative dei ragazzi del borgo.


Dopo mesi di studi, sembrerebbe, che ora la ducati  sia pronta a scendere in pista con una nuova soluzione.

Brno, al rientro del "fermo biologico estivo", porterà la tanto attesa soluzione che dovrebbe permettere alla ducati di poter finalmente dire la sua con il 93 per cento della moto  finita.
La percentuale è ipotetica visto che la Desmosedici fù disegnata per poter lavorare con una nuova soluzione aerodinamica che potesse sostituire le alette vietate dal regolamento, e che la moto è in continuo sviluppo per le migliorie dopo lo svezzamento iniziale.

Il Manz,  ha provato ad immaginare una nuova soluzione come solitamente fa quando si è in attesa di qualche nuova soluzione da parte della ducati. 

Fantasie del manz.

Un disegno pensato per ovviare  al effetto vela...


Funzionerà? 
 L'idea non è malvagia, ma alcuni particolari "forse" non renderebbero nel migliore dei modi, ma è stata solo un idea, che ha tenuto impegnato il manz e le sue pazze idee prima del  fermo di un mese.

Sotto un gif  dove il Manz ha immaginato una soluzione sempre aerodinamica, ed anche questa fa parte del video che ho montato  in un paio di giorni di lavoro.

Lo stile è alla 007  e presentato come uno "scoop " scoperto dal Manz, my name is  giorgio manz.








Guardatevi il video e dopo le spiegazioni tecniche del caso 




d





spero vi siate divertiti con questa probabile soluzione (solo agli occhi del manz)



Ma veniamo alle spiegazioni delle modifiche apportate al musetto e non solo...

é stata eliminata la bocca di alimentazione  anteriore per avere più superfice fronte al vento, sembra un controsenso ma aumentiamo il carico sicuramente, con sicura perdita di velocità nei rettilinei.


Nuovo disegno del muso più inclinato  e per favorire il passaggio aria sotto l'ala aggiunta,



  




Prese naca sui lati per alimentare  il motore, e per far ciò,  nuovo telaio con fori laterali per il passaggio dell aria, eliminato dal cannotto di sterzo,


   


Abbassamento dell'altezza delle ali verticali, al posto dei buchi, in modo tale che l'affetto vela dato dalle ali verticali...non incida piu come prima...?????


e tocco finale alla 007 con pulsante segreto....per annientare gli avversari.









Spero sempre vi siati itrettenuti e divertiti con questa ultima pazzia del manz.


Il Manz  ceve divertirsi e la pretesa e strappare un soriso.

Nessuna ambizione di spiegare a chi lo fa di mestiere lavorare con idee sulle moto.

Però  forse  insegnare a ridere un po.

Oggi  a Malaga  è coperto, con 22 gradi, ieri pioggia leggera.

Ci  sentiamo ad agosto...forse...


Nessun commento:

Posta un commento