giovedì 11 febbraio 2016

Aprilia gp 2016





Grazie allo scoop di GPONE, che ha pubblicato una foto del debutto in pista della nuova motogp della casa di Noale.

Qui il link dello scoop
http://www.gpone.com/2016021119421/ESCLUSIVO-La-foto-della-nuova-Aprilia-MotoGP.html


Mi sono preso la briga di fare una piccola analisi dalla foto di GPone.

Con una foto dell'aprilia nuda, ho cercato di fare una comparazione per vedere se si riesce a carpire qualche segreto della Aprilia GP


Questa e' la foto di riferimento.



Cominciamo con il dire (ipotizzo sempre) che la prima cosa che appare evidente, e' l'avviamento esterno  come la Ducati.

Cosa che nella foto di comparazione non esiste.

L'avviamento, nel caso della ducati, e' situato direttamente sul albero motore,  con ben visibile un buco sulla carena, come nel caso della aprilia.

In altre carene delle aprilia, i buchi che si vedevano sulla carena, erano, apparentemente il sito dove la moto veniva messa sui cavalletti, come la foto di riferimento sopra.

il secondo particolare e' l'attacco posteriore sul telaio.
Dove l'Aprilia aveva un sistema particolare ed ingegnoso, fatto con una staffa che "presumibilmente" dia la possibilità di cambiare posizione al motore? per poterlo fissare in una posizione differente, evidentemente una soluzione  prettamente da test,  che evita cosi, di dover fare una fusione del carter ogni volta.

Spostando o modificando solo la staffa.  (ipotizzo)



In questa elaborazione grafica evidenzio la posizione del attacco posteriore nella moto 2015
Tirando una linea sulla posizione del pivot tra 15 e 16.





Si evidenzia come l'attacco della nuova moto sia più lontano dal centro immaginario del pivot.

A mio parere, e' possibile che il motore non sia più con una v aperta di 65 gradi ma qualche grado in più,
  tra i 70???? ipotizzo.

Qui sotto, una elaborazione grafica per meglio comprendere l'apertura delle bancate.

In colore rosso le linee che segnano l'apertura attuale delle bancate e con l'attacco relativo al telaio contrassegnato dal numero 1




Mentre in azzurro, l'ipotetica nuova apertura, con più di 65 gradi, evidenziata dalla nuova posizione del attacco motore,  che io ho volutamente aggiunto per rendere l'idea della nuova posizione.
E da questa nuova posizione dell'attacco che ipotizzo una nuova apertura della v del nuovo motore aprilia.
 Non so quanti gradi, ma sono ragionevolmente convinto che non sia più 65 .


Una presa naca "probabilmente" per raffreddare qualche componente elettronico come il regolatore di tensione, in altre occasioni si e' adottato questa soluzione anche in altre moto come  Ducati.

Il muso, apparentemente corto, lascia presagire che abbiano una sola entrata principale per l'airbox e non più due come in precedenza . 
Già in altre foto si e' potuto vedere che avevano un telaio con una entrata principale e non più due come prassi nelle Aprilia sbk.




ora dovrebbe essere cosi.



Le feritoie per la fuoriuscita dell'aria dai radiatori hanno una somiglianza alla honda hrc.

Probabilmente l'impostazione simile alla "vecchia" honda  hrc 212 rcv a 72 gradi, obbliga in un certo modo una disposizione dei radiatori simile




Anche la coda ricorda abbastanza la Hrc 213 rcv.


Da una sola foto penso che per oggi sia abbastanza.
Essendo il primo prototipo credo che sia suscettibile a cambi  da qui al Qatar.
Sembra che i primi giri di pista siano andati bene.

Aspettiamo altri particolari..

Unica grossa differenza che( "ipotizzio") sia avvenuta come cambio tra la vecchia e la nuova, e' l'apertura della bancata , altre soluzioni viste sulla aprilia sono obbligatorie su una moto che monta un motore a v di conseguenza e' normale che ci siano delle somiglianze con altre motogp con la stessa configurazione di motore.


A Malaga oggi  bel sole.















9 commenti:

  1. Letto tutto come sempre. Se ti è possibile puoi soddisfare una mia curiosità che mi è sovvenuta nel leggere il tuo pezzo? Domando: I quotidiani sportivi e siti specializzati riportano che l'esordiente Aprilia MotoGP si avvale di un motore con la V stretta, senza tuttavia specificare di quanti gradi essa sia. Tu invece asserisci che col nuovo prototipo sono andati oltre i classici 65° adottati dalla casa di Noale. Ammesso che le tue deduzioni siano esatte, c'è un motivo specifico che giustifichi i vantaggi che comporterebbe l'aumento dell'angolo tra le bancate dei cilindri di poco più di 5° da te ipotizzati? Grazie.

    RispondiElimina
  2. ipotizzo che sia piu aperto piu di 70 credo, soluzione gia provata in precedenza dalla hrc, credo che sia una questione anche di lunghezza del motore per arrivare a un passo abbastanza uniformato con le altre motogp. Un particolare che non ho scritto, e che approfondirò piu avanti con un aptro pezzo, credo che l'inclinazione dei condotti di scarico della bancata posteriore li abbiano lasciati retti e non inclincati come fece hrc e poi anche la ducati. Un motore con le dimensioni ideali da poter costruire un telaio attorno e con un motore meno ingombrante da poter muovere a "piacere" all'inteno del telao alla ricerca del bilanciamento , ipotizzo non si vede dove abbiano messo la trave tra i longheroni del telaio, da li credo che l'attacco del motore sia piu lontano di quello che era in hrc con il suo72 74 gradi.

    RispondiElimina
  3. Fa cagare, sarà l' ennesimo flop, troppo conservativa, non ci sono soluzioni originali su di essa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero tutte deduzioni... solo la pista dirà :)

      Elimina
    2. Vero tutte deduzioni... solo la pista dirà :)

      Elimina
  4. Sarò meno colorito di Sicily, però anche a me esteriormente dà l'idea di essere una motogp di 4 anni fa... una Honda sì (come hai fatto notare anche tu), ma davvero 'vecchia'. L'aspetto che mi lascia più perplesso (ma potrebbe essere sia in positivo che in negativo) è la posizione molto avanzata degli estrattori d'aria laterali e del foro per l'avviamento...
    E' vero del resto che i tecnici Aprilia sono forti là dove la carena cela forme e contenuti: telaio e motore.
    Quindi aspetto di vederla in pista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ha nessuna particolarità
      eclatante, se non quelle evidenziate da Giorgio, ma brutta non è. Albesiano avrà guardato più alla sostanza che all'estetica, ben sapendo che l'Aprilia si va a scontrare coi giganti della massima categoria.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina